Blog

Lavorare da casa come se fossi in ufficio? Con la VPN si può!


Ammettiamolo: chi di noi, specialmente tra quelli che fanno lavori di ufficio, non ha mai desiderato evitare tutta quella parte di routine quotidiana che consiste nel doversi vestire a puntino la mattina, affrontare tragitti più o meno lunghi in auto (su strade magari trafficatissime), passare otto ore in un ambiente poco invitante (magari troppo caldo, troppo freddo o troppo angusto), mangiare fuori casa, ecc.? Ebbene, evitare tutto questo è potenzialmente possibile con una soluzione che, in due parole, racchiude un mondo che – per quanto complesso – può cambiare radicalmente non solo l’approccio alla produttività del lavoratore ma anche del datore di lavoro: è lo smart working.

Questa modalità di lavoro è spesso avversata dai titolari d’azienda perché vista come un modo per concedere al dipende/collaboratore una pericolosissima libertà, ma ha dimostrato con i fatti che, in realtà, nella stragrande maggioranza dei casi la sua introduzione ha apportato dei benefici alle attività che hanno scelto di applicarla; secondo i dati forniti dal Sole 24 Ore, la percentuale media di aumento della produttività in Italia tramite smart working è stata di un non trascurabile 15% negli ultimi anni.

Ma come è possibile, a livello pratico, applicare quello che viene chiamato anche, impropriamente, “telelavoro”? Le tecnologie coinvolte sono molteplici e variano a seconda degli ambienti di lavoro specifici, ma in generale possiamo annoverare:

  • connessioni a banda larga (minimo ADSL, preferibilmente fibra ottica)
  • protocolli di accesso sicuro alla rete interna aziendale
  • accesso ai dati tramite sistemi di immagazzinamento e condivisione (NAS, server interni, cloud, ecc.)
  • software di messaggistica o videoconferenza (es. Skype)
  • controllo in remoto del proprio PC in ufficio (tramite TeamViewer, Remote Desktop, ecc.)

In questo articolo, in particolare, ci concentreremo sul secondo punto, ovvero sulle modalità di connessione sicura alla rete aziendale, analizzando in particolare la tecnologia VPN (Virtual Private Network) che è quella specificamente progettata per questo scopo.
Le VPN sono fondamentali nell’economia della costruzione di un sistema di smart working, perché consentono di lavorare esattamente come se ci trovassimo all’interno del nostro ufficio. Ma come funzionano? Possiamo vederlo nella figura seguente:


Sostanzialmente una VPN è un tunnel protetto che viene creato tra i dispositivi collegati alla nostra rete casalinga e i dispositivi presenti all’interno della rete della nostra azienda e permette di rendere sicura un’infrastruttura, Internet, che è per sua natura insicura e soggetta ad attacchi di vario tipo. Questi attacchi potrebbero portare dei malintenzionati (o comunque persone non autorizzate) a “rubare” i nostri dati e dunque, potenzialmente, anche a fare razzia delle preziose informazioni riguardanti il nostro lavoro.
Con la VPN, invece, tutto il nostro traffico viene “offuscato” e possiamo così essere sicuri che nessuno – a parte noi – avrà accesso ai contenuti che stiamo scambiando sulla rete.

E per il lavoratore cosa cambia? Sotto molti punti di vista, una volta impostati inizialmente tutti gli aspetti tecnici dell’infrastruttura, nulla. Se tutto viene configurato a puntino, infatti, potremo svolgere le nostre mansioni esattamente come se fossimo fisicamente all’interno dell’ufficio; ad esempio potremo:

  • navigare tra le cartelle condivise del server aziendale per consultare i nostri file e quelli condivisi dagli altri utenti
  • utilizzare le applicazioni software installate sui server interni (es. gestionali, programmi di contabilità, ecc.)
  • accedere a dispositivi di rete interni come le cam della videosorveglianza
  • lanciare stampe (che poi utilizzeranno i nostri colleghi, ovviamente, perché i fogli rimarranno fisicamente in ufficio!) o scansioni

Sarà sufficiente avviare la connessione protetta (tramite un semplice clic su un’icona) e – dopo pochi secondi – saremo virtualmente proiettati nel nostro ufficio, che potrebbe essere anche a centinaia di km di distanza; nessuna procedura complicata, quindi!

Ovviamente le impostazioni iniziali necessarie a far sì che la rete interna aziendale possa accettare connessioni tramite VPN devono essere fatte da esperti in grado di realizzare un ecosistema robusto, efficiente e sicuro. Riguardo questo aspetto, Nucleo Web può fornire alle aziende tutto il know-how necessario a far sì che lo smart working diventi davvero una realtà in grado di regalare benefici tangibili sia ai lavoratori che ai loro responsabili.





« Elenco articoli



CONTATTACI

Puoi chiederci informazioni, farti fare un preventivo per ciò che ti serve, o semplicemente invitarci a prendere un caffè insieme.

Qualunque sia la tua esigenza, noi sapremo ascoltarti e consigliarti, e magari instaurare una collaborazione.

Un cliente soddisfatto è il nostro miglior guadagno: mettici alla prova!